venerdì 17 dicembre 2010

(La data è scritta sopra) Telefono a mia sorella...

«Pronto, non sai che giornata. Sono uscito in fretta e furia da casa verso le 14.45, nevicava ed era davvero bello, ma non c'era nemmeno un taxi e gli autobus erano puntuali e coerenti come alcuni deputati del Fli e di Idv. Ma vabbè, ce la posso fare. Prendo al volo il treno per Firenze, dove avrei dovuto partecipare ad una conferenza sul futuro del vino toscano all'accademia dei Georgofili e poi sarei rimasto fino a domani.

Già a pochi chilometri da Roma c'era neve ovunque - la si vedeva dal finestrino del treno - e la vocina sommessa del capotreno ha iniziato subito ad annunciare piccoli ritardi. Vabbè, che sarà mai. Ci fermiamo in aperta campagna. Vocina sempre più triste. Ritardi sempre maggiori. Vocina tristissimissima. La stazione di Santa Maria Novella è chiusa per il maltempo. Mi arriva un sms: "Convegno annullato, non venire!". Noo. Provo a telefonare, ma la rete non funzionava. 

Dovevo avvertire qualcuno che io ero comunque partito, che non sapevo che fare. Niente; tutto tace, la linea è piatta. Arrivati alla stazione di Firenze, quella dopo SMN - come si chiama? - vabbè... C'era un delirio. Persone ammassate in treni regionali bloccati dall'impossibilità di smuovere gli scambi; ritardi di ore e ore accumulati. Neanche un taxi, men che meno un autobus. Ancora senza linea. Scendo dal treno e la calca mi trascina verso l'uscita. Un freddo polare, almeno 20 cm di neve. Passa un Eurostar, lo vedo arrivare, va verso sud. Corro e non so come, insieme ad altre 6 o 7 persone, salgo. Sono arrivato tardissimo a Termini, monto sul 90 e vado verso casa, appena scendo dall'autobus inizia a diluviare e becco acqua a secchiate. Ora sono finalmente a casa, tu?

«Uh, io stravolta, sono appena uscita da un massaggio ayurvedico»

«...»

21 commenti:

  1. un convegno ? di venerdì ? e per forza salta !

    RispondiElimina
  2. Sul vino si può fare di venerdì!

    RispondiElimina
  3. ah beh. In questo caso il sale, più che tirartelo dietro la schiena, dovevi lanciarlo sui du'binari.

    RispondiElimina
  4. ah, Patè, il conclamato umorismo toscano che dà un tocco di raffinatezza alle battute!

    RispondiElimina
  5. Che ne dici domani termini - tiburtina trastevere? potrebbe essere un esperienza alternativa per girare la citta.. dato che ormai sei pratico:-))

    RispondiElimina
  6. Non sapevo di essere sposato con tua sorella, a quanto pare.

    RispondiElimina
  7. Ma beato te..pensa tua sorella, povera..
    Circa un'ora sdraiata sul lettino in un ambiente tranquillo, adeguatamente riscaldato ed illuminato da tenui luci. Immersa nel profumo dell'incenso ad ascoltare musiche rilassanti e mantra indiani.
    Ci credo che era stravolta ;)

    RispondiElimina
  8. Ah ah ah! Ste sorelle :-)
    Comunque tra le esperienze più divertenti della mia vita annovero una mezza giornata passata bloccata per maltempo fra treno e stazione di Torino Porta Nuova (con annessa mangiata a sbafo alla mensa dei ferrovieri perchè avevo fatto compassione al capotreno)e un torneo a briscola con il mio gruppo sul furgone bloccato in mezzo alla neve sull'A6 mentre tentavamo di andare a suonare a un matrimonio... Meraviglioso!

    RispondiElimina
  9. Ma maremma 'ane, s'aveva pòo da umorizza' oggi a Firenze. Comunque siamo ospitali, di' la verità.

    RispondiElimina
  10. c'è da dire che i massaggi ayurvedici se fatti male sono davvero una tortura, eh.

    RispondiElimina
  11. In compenso lei non ci ha scritto un post.

    RispondiElimina
  12. meglio cento treni sotto la neve che un massaggio. io dico.

    RispondiElimina
  13. ti è andata bene tutto sommato, c'è gente rimasta bloccata in auto tutta la notte...

    RispondiElimina
  14. assertiva e empatica sono, un po' con te e un po' con tua sorella,non so decidermi…'notte.

    RispondiElimina
  15. va a sentire se ti piace,è su compiti a casa Anche per te

    RispondiElimina
  16. @Ettore: sei mio cognato?!? Sono desolato.

    @Grace: mmmh!!

    @Vaniglia: l'A6 innevata è un bel casino. C'è solo da capire dove porti l'A6, io mi fermo ad A1 e A3: colpito e affondato

    @Web Runner: è vero, sono stati 20 minuti indimenticabili ;))

    @Emix: forse ti confondi con i massaggi subliminali

    @Mia_euridice: ha avuto questo buon gusto!

    @Hobina: sì, di gran lusso direi. Un mio amico doveva tornare a milano ed è rimasto a firenze perché non è riuscito a raggiungere le altre stazioni da SMN

    @Fizzi: una sera ti invitiamo a cena, non devi scegliere :))

    RispondiElimina
  17. se invitata eccerto che non scelgo
    guarda bene, io sono una pasticciona infinita ma ti assicuro che c'è una bella cosa.

    RispondiElimina
  18. ciku, oggi cercavo un massaggio, ma non l'ho trovato. Avrei gradito, invece!

    RispondiElimina
  19. sarò superstizioso, ma di venerdì17 è sempre meglio non fare assolutamente niente e rimanere a casa sotto le coperte.

    RispondiElimina
  20. che invidia (15 km a piedi mi sono fatto !)

    RispondiElimina