sabato 8 gennaio 2011

Photo-grafia (il sole sorge a ovest)

..E sai lei che preferiva fare?
Osservare la scena o l'oggetto subito prima di scattare la foto,
poi dopo il clic, chiudere gli occhi e scrivere, di getto, cosa credeva
sapeva
pensava
di avere visto.
Quando arrivava il momento di sviluppare la foto, 
creava un altro racconto,
nell'incastro delle differenze, nei dettagli, nelle ombre
come accade delle cose che non potrebbero accadere
come nelle leggende
stava compatto
il cielo-nuvole,
colore di asfalto
il giorno ne era pieno
(faticava a esprimersi).
Fino all'ora del tramonto;
quando il sole bucava gli strati
e faceva il suo ingresso a ovest
liquidando il grigio col  giallo.
E si vedevano le ombre dei fiocchi di neve cadere.

(ubi minor)

E quando l'ultimo fiocco toccava terra
era lui che prendeva la macchina in mano.
Diventava lei il timido soggetto, da accarezzare con attenzione.
Guardando a est, al nuovo giorno che era già passato,
al domani che era
verosimilmente
come se l'era immaginato il giorno prima.
Una posa imprevedibile; di quell'imprevidibilità che non ti mette mica soggezione, no,
di quell'imprevidibilità che ti lascia sorridere perché, male che vada,
comunque il soggetto della foto è sempre lei. Sempre e soltanto lei.
Un'istante di lei.
Un piccolo fotogramma che significa una vita,
una vita da assorbire, da assimilare, da metabolizzare.
con tutto il tempo del mondo.
Una vita che si sviluppa nel chiarore della luna,
luna che sorge, mentre i corpi dormono, abbracciati a formare una conchiglia
che, in sè, racchiude anime di perla.
Domani, oggi, ieri. Il sole e la luna. L'est e l'ovest.
Sono attimi, quando soltanto la luce, impressa nello scatto, 
nella "photo grafia",
può raschiare la pellicola.

19 commenti:

  1. Si, anima di peerla.. l'hai fatta 'sta foto?
    :D

    RispondiElimina
  2. uh! bon iver. minga mal.

    RispondiElimina
  3. @Patè: se continui a muoverti, però...

    @Ciku: Già, merito di Luce :)

    RispondiElimina
  4. clap, clap, clap ... tutto questo mi ricorda un tramonto con la neve ma in molto più romantico della mia percezione del freddo

    RispondiElimina
  5. difficile lasciare un commento degno.
    indegnamente, a specchio, in entrambi i blog:
    bravibravibravi:)

    RispondiElimina
  6. Ragazzi... Che meraviglia!!!! Le vostre parole sono come acqua di fonte in un deserto (per rimanere in tema)...
    Spè che lo ridico: CHE MERAVIGLIA!!!! (La colonna sonora poi, non ne parliamo...La ascolto da ieri!!!)

    RispondiElimina
  7. ... parole come focchi di neve che sfiorano, evaporano, cadono, senza bagnare, lasciando che gli animi sentano, senza vedere, la freschezza di un'idea riflessa in una fotofgrafia....bellissime!!!!
    g.

    RispondiElimina
  8. La folle lotta dell'uomo contro il tempo. Prova pure a fissarne qualche istante, è il solo potere che hai.

    RispondiElimina
  9. Le vostre descrizioni di come rubare un dettaglio e interpretarlo sono emozionanti. Bravi davvero.

    RispondiElimina
  10. il grigio che si fonde con il giallo.
    la luce che raschia la pellicola.

    e io sono un venditore di buchi di calzini e gelati al gusto di tappeto, al vostro cospetto. bravi.

    RispondiElimina
  11. @D: il freddo può essere romantico se hai qualcuno che ti scalda

    @Andrea: graziegraziegrazie!

    @Vaniglia: per abbeverare chi è capace di trovare l'oasi

    @G: anche le tue :))

    @Mia_Euridice: Anche per me, il fine ultimo della fotografia

    @Eva: mi inchino e ti ringrazio di cuore

    @Ettore: ahah, ma finiscila! Prova a venderli ai Persiani. Per i tappeti invece non posso aiutarti ;)

    RispondiElimina
  12. Scolpire per sempre una pellicola con la luce e la complicità della chimica non ha niente a che vedere con una sequenza effimera di 0 e 1. C'è la differenza tra un bacio e un SMS.

    RispondiElimina
  13. @Alligatore: non sorge, s'erge

    @Marziano: l'MMS però spacca! (sono disscrante, ma le tue sono parole sante...)

    RispondiElimina
  14. Stupendo. Ribadisco la mia passione per la fotografia analogica! Poesia, qualità irrimediabilmente persa con digitale e photoschiop! ;)

    RispondiElimina
  15. si ma però mica vorrei qualcuno solo per fungere da caldaia d'inverno ? d'estate dove lo metto ?

    RispondiElimina
  16. D.@ d'estate gli fai sventolare le foglie di palma..

    RispondiElimina
  17. non è con l'identazione a bandiera che si fa la poesia

    RispondiElimina
  18. @EqdL: avresti preferito giustificato al centro?

    RispondiElimina